Trucco degli Anni 60: Storia e Caratteristiche

Quando pensiamo al trucco degli anni 60, ci viene in mente la famosa modella Twiggy, con ciglia finte, eye-liner, labbra al naturale e trucchi che fanno sembrare gli occhi più grandi. Uno stile di make-up che si è trasformato in una delle tendenze più popolari nella storia della moda.


Gli anni 60 vengono ricordati per tutte le nuove idee e pensamenti del periodo, e per essere l’era della gioventù.  In questa epoca, l’espressione individuale e la personalità si rispecchiavano attraverso la moda e lo stile. Dalla donna che preferiva un trucco più naturale, fino a quella che optava per uno più appariscente con ombretto scuro e sopracciglia ben definite.


E dal momento che le tendenze popolari del passato finiscono sempre per tornare in un modo o nell’altro per fondersi con quelle attuali, in questo articolo del nostro blog abbiamo voluto fare un ripasso completo della storia, darti alcuni consigli e raccontarti quali erano le caratteristiche del trucco degli anni 60. Prendi nota!

Storia del trucco degli anni 60 e consigli migliori per un look dell’epoca

Storia del trucco degli anni 60


Il trucco della donna agli inizi degli anni 60 si concentrava sugli occhi eleganti, molta cipria per il viso, labbra naturali e colori rosa pallidi. Senza dubbio, proprio nella metà dell’epica, questo stile si è evoluto ad uno più semplice e femminile, di cui i migliori esempi ne sono la modella Twiggy e la modella Jean Shrimpton.


L’esplosione della moda londinese ha portato con sé questo stile e la rivoluzione delle pettinature e del trucco.

A partire dagli anni 50, Londra regnava con il suo “modernist look” o “mod look” e negli anni 60 le tendenze iniziavano ad adattarsi a quelle segnate dai gusti della generazione più giovane.

Lo stile mod era solamente uno dei tre stili che dominavano gli anni 60, insieme al classico e a quello hippy. Senza dubbio, il mod è quello più ricordato dell’epoca.



Il “cat eye”, che era molto comune negli anni 50, viene rimpiazzato dalle ciglia finte. Inoltre, gli anni 60 furono la prima epoca retro dove veniva recupererò il trucco e gli abiti della donna che era di moda negli anni 20, però adattati allo stile dell’epoca.


Caratteristiche del trucco degli anni 60


Viso


Le donne negli anni 60 usavano molta cipria sul viso all’inizio dell’epoca, per poi passare dopo ad applicare il sufficiente giusto per coprire le imperfezioni.

Intorno all’anno 1963 si inizia ad usare un fard di color corallo, rosa o pesca per creare una luce naturale su tutto il viso.

Tendenze del trucco dell’epoca degli anni 60

Sopracciglia


Le sopracciglia degli anni 60 si caratterizzano per essere ben pulite, con forma e ben definite con una matita per sopracciglia.



Occhi


Gli occhi erano il culmine del trucco degli anni 60, dal momento che venivano usate ciglia finte, molto rimmel e matita per occhi o eye-liner. I colori più popolari per gli ombretti erano i toni azzurri, verdi, grigi e bianchi. Occorre menzionare che molte donne usavano anche ciglia finte nella parte inferiore o le disegnavano con la matita, così come la modella Twiggy.



Il trucco caratteristico dell’epoca per gli occhi si otteneva con una palpebra superiore pallida con una linea scura non sfumata giusto sull’arco dell’occhio, dall’interno verso il punto esterno della palpebra. Inoltre si applicava una linea bianca nella parte interna dell’occhio per farlo apparire più grande ed aperto.


Labbra


Dal momento che l'occhio era il punto forte del trucco degli anni 60, le labbra venivano colorate in modo molto naturale, con colori chiari di corallo, rosa e pesca, e anche delineate. 



Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati

CONOSCE TUTTE LE NOSTRE EQUIVALENZE

Iscrivendoti, accetti l'informativa sulla privacy di DIVAIN.

-10% COMPRANDO 3 PROFUMI O PIÙ
SCARICA L'EBOOK:
Come andaré perfetta in ufficio ogni giorno:

Iscrivendoti, accetti l'informativa sulla privacy di DIVAIN.