Come prendersi cura dell’ambiente - Piccole azioni che fanno la differenza

La Terra è la nostra casa e dobbiamo prendercene cura e preservarla per mantenerla tale. Questo compito importante non può essere solo per pochi, ma tutti noi dobbiamo collaborare e fare la nostra parte il più possibile. E diciamo il più possibile perché è chiaro che non tutti sono in grado di compiere azioni incredibili che hanno un impatto immediato e tremendo. Ma quello che possiamo fare è impegnarci in una serie di piccole azioni che, poco a poco, finiranno per cambiare il mondo.


E si sa, un piccolo gesto non fa molto, ma molti piccoli si trasformano nel motore del cambiamento e finiscono per avere un grande impatto. A DIVAIN facciamo parte di questo cambiamento e vogliamo incoraggiarti ad unirti a noi, quindi oggi ti presentiamo una serie di indicazioni affinché tu sappia come prenderti cura dell'ambiente giorno dopo giorno.

Chiudere il rubinetto, spegnere le luci o utilizzare i mezzi pubblici sono azioni che aiutano a preservare l'ambiente

Ricicla

Non potremmo iniziare senza menzionare l'azione più elementare e primordiale di tutte: il riciclaggio. Possiamo dire che è il più fondamentale e primordiale perché grazie ad esso diamo una seconda vita alle risorse del pianeta, che sono limitate, anzi, limitatissime! 


Non ci sono scuse per non riciclare. Esistono sempre più contenitori nelle città e nei paesi e tutti possiamo trovare uno spazio in casa per mettere due o tre sacchetti in cui gettare i rifiuti diversi. Ma... sei sicuro di come separarli?


Nel contenitore giallo devi mettere tutti i recipienti di plastica, le lattine, i brick e i fogli di alluminio! Uno degli errori più grossi, perché di solito viene buttato nel bidone dell'organico ma deve andare nel bidone della plastica. Però cercate di non metterci dentro dei rifiuti alimentari. 



  • Nel contenitore giallo devi mettere tutti i recipienti di plastica, le lattine, i brick e i fogli di alluminio! Uno degli errori più grossi, perché di solito viene buttato nel bidone dell'organico ma deve andare nel bidone della plastica. Però cercate di non metterci dentro dei rifiuti alimentari.  

  • Il contenitore verde chiaro a forma di igloo è destinato a tutti i tipi di recipienti di vetro. In altre parole, è qui che dovreste smaltire le vostre boccette DIVAIN una volta che il profumo si è esaurito.
  • Il contenitore blu è per gli imballaggi di carta e cartone (come la scatola in cui inviamo il tuo DIVAIN a casa tua e quella che contiene la boccetta stessa). 

  • E infine, il dilemma dei rifiuti organici. In questo caso ci vengono presentate due casistiche. Se nel vostro luogo di residenza avete i bidoni marroni (diciamo se li avete perché sono relativamente nuovi) dovrete depositarvi tutti i rifiuti organici che possono essere utilizzati per fare il compost (scarti di verdura e frutta, carne cotta, pesce e frutti di mare, pasta e riso, gusci d'uovo, fondi di caffè e tè, bustine di tè, pane, bastoncini, erbe e piante, tovaglioli usati e carta da cucina...); e nel tradizionale bidone verde, tutto il resto. Altrimenti, tutti i rifiuti organici e inorganici devono andare nel secchio verde. 
La plastica è uno dei materiali più inquinanti che esistano, ed è per questo che il suo uso deve essere ridotto

Addio plastica!

La plastica è il nemico numero 1 della biodiversità. È uno dei materiali che impiega più tempo a degradarsi, quindi si accumula, danneggiando l'ambiente e le specie che lo abitano. 


E non esageriamo nemmeno un pò: un sacchetto di plastica impiega 150 anni per dissolversi e una bottiglia in PET (il tipo di plastica più usato per produrre imballaggi e tessuti) può impiegare fino a mille anni per degradarsi. Da qui l'importanza di usare meno plastica possibile e, se dobbiamo usarla, riciclarla o riutilizzarla. Ecco alcune idee per aiutarvi a ridurre il vostro consumo di plastica:

Utilizza buste e utensili riutilizzabili

Niente bicchieri e piatti di plastica monouso e, naturalmente, niente buste (abbiamo già visto quanto tempo impiegano a decomporsi). Ogni volta che vai a fare la spesa, prendi una borsa di tela o una riutilizzabile. Meno domanda c'è per i sacchetti di plastica, meno se ne produrranno, e quindi meno pericolo c'è per l'ambiente. 


Inoltre, negli ultimi anni, i paesi che aderiscono ai Trattati Internazionali sull'Ambiente hanno stabilito regolamenti e leggi che regolano l'uso dei sacchetti di plastica e i supermercati sono obbligati a farli pagare ai loro clienti.

Acquista sfuso

Questo è uno dei gesti più semplici ma che aiuta a preservare la sostenibilità dell'ambiente. Porta i tuoi sacchetti di tela al fruttivendolo, i tuoi tupper al macellaio o al pescivendolo, un portauova al negozio di pollame... In questo modo non dovranno usare i loro contenitori (che di solito sono di plastica). 

Non sprecare acqua ne elettricità

In generale, non sprecare, ma ci concentriamo sull'acqua e l'elettricità perché sono i più probabili sprechi. È molto facile lasciare le luci o i dispositivi elettronici accesi quando non siamo nella stanza o quando non li stiamo usando, o non chiudere il rubinetto quando stiamo lavando i piatti o facendo la doccia. A chi non è successo? 


Questa piccola svista ha un impatto sull'ambiente più di quanto pensiamo, quindi... Smettila di chiederti come prenderti cura dell'ambiente e comincia a chiudere il rubinetto e a spegnere la luce.

Utilizza lampadine a LED o a risparmio energetico

Tutte le lampadine prodotte in Spagna dal 2012 sono a risparmio energetico. Non solo sono più ecologiche grazie al risparmio energetico che deriva dal loro uso, ma sono anche molto più efficienti e la qualità e l'intensità della luce è molto più alta. 


Esistono tre tipi: LED, alogeno e fluorescente; sebbene le prime siano le più durevoli e consumino di gran lunga meno elettricità. Anche se sono un pò più costose delle lampadine tradizionali, vale la pena comprarle perché oltre ad aiutare l'ambiente aiuterai le tue tasche, vedrai come si riduce l'importo della tua bolletta elettrica!

Evita di utilizzare l’auto

Camminare fa bene al corpo, alla mente e all'ambiente! Meno usiamo l'auto, meno emissioni di carbonio (gas serra emessi nell'atmosfera) genereremo, così l'inquinamento sarà minore e collaboreremo alla protezione dell'ambiente.


Dobbiamo dire addio all'inquinamento che affligge le grandi città, non solo per preservare l'ecosistema, ma anche per la salute dei nostri polmoni. Se non puoi camminare, cerca sempre di prendere il trasporto pubblico o di condividere l'automobile.


Sbarazzati delle email inutili dalla tua casella di posta.

Cosa c'entra questo con tutto il resto? Molto! Per quanto possa sembrare sorprendente, le e-mail consumano CO2 perché l'invio e l'immagazzinamento richiedono energia per alimentare i centri dati e i dispositivi che le elaborano.

Lascia che la carta passi a miglior vita

E per ultimo, ma non meno importante, dì addio alla carta o almeno cerca di usarla o sfruttarla il più possibile: stampa solo quando necessario e su entrambi i lati, riutilizza le vecchie fatture come carta per le bozze e cambia i tovaglioli di carta con quelli di stoffa. 


Questi gesti, semplici e piccoli come sono, hanno un enorme potere di cambiare il mondo e renderlo un posto di gran lunga migliore - fai come noi e unisciti al movimento di protezione ambientale #PlanetFirst! 




divain

NEGOZIO ONLINE DI PROFUMI


Scarica il nostro catalogo di fragranze


Iscrivendoti, accetti l'informativa sulla privacy di DIVAIN