La storia del profumo nell'antica Roma

I romani prendevano nota della passione dei greci per i profumi che non venivano più usati, ma per abusare dell'uso delle fragranze. A Roma, la cura dell'immagine era molto importante poiché rifletteva lo status sociale. Conosciamo la storia del profumo nell'antica Roma.

I profumi a Roma

I romani profumavano la loro pelle, i loro vestiti e oggetti, profumavano le stanze e persino i luoghi pubblici. Portarono profumi esotici da molto lontano, sconosciuti fino a quel momento come glicina, vaniglia, garofano o lillà. L'influenza orientale ha portato aromi come pino, zenzero, mimosa o cedro.

Erano veri appassionati di profumi, era lì, a Roma, dove si formò la prima corporazione di profumieri: gli ungüentarii, artigiani rispettati che trasmettevano le loro ricette segrete ai loro discendenti, proteggendo le loro creazioni, il loro nome e il loro business. C'erano più profumi di lusso a portata di pochi e più popolari.

Sono stati prodotti tre tipi di unguenti, confezionati in ceramica o vetro:

  1. Solidi, polveri o pillole: un aroma formato ogni volta da un singolo ingrediente, come mandorle o mele cotogne.
  2. Unguento liquido: eseguito con fiori, spezie e gomme frantumate in un supporto oleoso, generalmente olio d'oliva.
  3. Profumo in polvere: prodotto con petali di fiori in polvere a cui sono state aggiunte determinate spezie.

La vita quotidiana dei Romani era circondata da deliziosi aromi. Il bagno era un costume pubblico e quotidiano, un luogo di incontro sociale, dove, naturalmente, potevano essere profumati a piacere. Le donne erano i principali utenti, ma anche gli uomini erano portati via dal gusto per il profumo. Gli aromi preferiti erano quelli che provenivano dai fiori: narciso, gelsomino, giglio e violetta, sebbene usassero anche olii estratti da sostanze come il sandalo.

L'arrivo del cristianesimo fu un clan in declino per il profumo perché era considerato un lusso appropriato e strettamente correlato alla seduzione. Niente a che vedere con i messaggi di modestia e umiltà diffusi da questa religione. L'uso del profumo praticamente scomparve.

Quali profumi del nostro catalogo sarebbero piaciuti agli antichi romani?




LA STORIA DEL PROFUMO NELL'ANTICO EGITTO | LA STORIA DEL PROFUMO NELL'ANTICA GRECIA

Vi inviamo il nostro catalogo di oltre 400 fragranze

divain

NEGOZIO ONLINE DI PROFUMI


Scarica il nostro catalogo di fragranze


Iscrivendoti, accetti l'informativa sulla privacy di DIVAIN

3 O PIÙ PROFUMI, CON UN 10% DI SCONTO