La storia del profumo nell'antico Egitto

Nell'antico Egitto, se ci si prendeva cura dell'aspetto. Uomini e donne applicavano unguenti profumati sulla pelle sempre se il loro status economico lo permetteva. Ma cosa significava il profumo per questa civiltà? Come preparavano queste essenze? Che usi avevano? Quali aromi erano i più usati? Scopriremo la storia del profumo nell'antico Egitto.

Per gli egiziani, il profumo delle cose aveva molto a che fare con l'essenza divina di questi, in modo che quando applicato sulla pelle l'essenza di un fiore mettevano sulla pelle su qualcosa di sacro, qualcosa che ha dato loro un potere speciale. Tale era il rispetto per gli egiziani che avevano per i profumi che avevano un Dio per questa chiamata Nefertum, "guardiano protettivo e protettore di chi fa profumi e oli, protettore e dio del loto sacro. Osiride è il corpo delle piante, Nefertum è l'anima" .


In che modo gli egiziani prepareranno i profumi?

La modalità di preparazione non ha nulla a che fare con la modalità di preparazione attuale. In realtà se usi la distillazione e i profumi sono acquosi, più leggeri nella consistenza e nell'aroma. Nell'antico Egitto, se bruciava la sostanza aromatica insieme a oli e/o resine a fuoco basso. Quindi si otteneva un olio che aveva l'odore di quella pianta o fiore. Ecco perché questi profumi sono così grassi, più intensi, durano un sacco di tempo e si conservano meravigliosamente.


Quali uso aveva il profumo?

Il profumo era qualcosa di elitario. Le persone che hanno avuto il potere acquisitivo alto si potevano permettere un uso giornaliero. Le donne si facevano il bagno, si spalmavano gli oli più e più volte , giorno dopo giorno, fino a quando eliminavano l'odore corporeo. Non ci possiamo dimenticare del potere afrodisiaco e erotico del profumo per loro.

La storia del profumo nell'antico Egitto I Blog DIVAIN I Profumi di equivalenza

A considerarsi qualcosa di divino, nelle feste religiose era essenziale assistere ben profumato per richiamare l'attenzione degli dei. Nelle rappresentazioni, si vedono le donne mettersi fiori di loto nelle narici o con coni di incenso sulla tests. Anche sono stati usati oli aromatici erano usati oli profumati durante la mummificazione e in molte tombe sono stati trovati barattoli di profumo.


Quali aromi erano i più usati?

Lote Fiore I La storia del profumo nell'antico Egitto I Blog DIVAIN I Profumi di equivalenza

Il più abbondante sembra essere il profumo di loto. Questo fiore è molto abbondante nel Nilo, un fiore delicato, con connotazioni rigenerative e erotiche che sembravo alcune volte rappresentazioni pittoriche egiziane.


Profumi DIVAIN che hanno come ingrediente principale il fiore di loto: DIVAIN-058, DIVAIN-083 e DIVAIN-146.

Vuoi saperne di più? Ti invitiamo a leggere questo libro.

Prossimamente nel nostro blog, La storia del profumo nell'antica Grecia.


IL PIÙ VENDUTI


LA STORIA DEL PROFUMO NELL'ANTICA GRECIA | LA STORIA DEL PROFUMO NELL'ANTICA ROMA

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati

Shop now